2_✔ The Family Business

Nancy Perin > Blog Nancy Perin > 2_✔ The Family Business > The Family Business Unit: famiglia e lavoro in armonia…

The Family Business Unit: famiglia e lavoro in armonia…

Apr 3, 2014 Nancy 0 2_✔ The Family Business , , , , , , , ,

In questi anni ho avuto la possibilità di incontrare molte persone. Ce n’è una in particolare, che ho rivisto due giorni fa e che vorrei farti conoscere, condividendo i contenuti della nostra chiacchierata con te, perchè ritengo sia una persona speciale, un professionista autentico: Luca Marcolin. Si è laureato in Economia Aziendale ed ha iniziato a lavorare per Electrolux – Zanussi, l’università dei manager, per usare l’espressione del Prof. Costa. In quella realtà è cresciuto prima nell’area delle Risorse Umane e poi del Controllo di Gestione. Volendo tracciare il percorso fatto da Luca potrei dire che si è sviluppato a partire dalla centralità della persona e delle relazioni, fino all’organizzazione e all’analisi dei risultati economici. Sono seguite due interessanti esperienze in Stefanel, come controller e in Marcolin come responsabile organizzazione e supporto alla direzione, prima di avviare, finalmente, la sua attività di consulente e formatore. Nel frattempo ha continuato a formarsi, prima come counselor, poi come trainer di programmazione neurolinguistica, facendo tutto il mio percorso alla scuola di Robert Dilts a Santa Cruz, in California.

Molti sono i punti che ci accomunano, uno di questi è il fatto che riconosciamo come caratteristica del tessuto imprenditoriale quello di essere formato principalmente da “Aziende Familiari”. Quasi il 90% delle aziende italiane sono aziende familiari: su 4,3 milioni di aziende, quasi 4 milioni sono aziende familiari , e rappresentano l’ossatura di qualunque sistema economico, vanno curate e stimolate con strumenti e soluzioni per risolvere difficoltà e tensioni che nascono dal mescolare affetti ed interessi. Non è una questione di dimensione ma di governance.

Il percorso di Luca è stato un avvicinamento graduale ad un focus chiaro, semplice e preciso, proprio in relazione a questa tipologia di azienda: se al comando c’è un imprenditore e la sua famiglia, le dinamiche che si sviluppano nell’impresa non sono quelle che si imparano nei corsi di management. Questa consapevolezza lo ha sempre più appassionato alla facilitazione delle dinamiche familiari, alla gestione dei passaggi generazionali, all’allineamento strategico ed organizzativo tra impresa e famiglia. Due anni fa l’incontro tra colleghi e formatori, e con Stuart Farleigh, inglese, consulente e formatore come noi ma anche con una faticosa storia di azienda familiare alle spalle, si è appassionato a quello che Luca raccontava e lo ha stimolato a fondare e sviluppare con lui The Family Business Unit (FBU), un network internazionale di coach e consulenti dedicati alle Aziende Familiari.

Durante il nostro incontro non ho potuto fare a meno di approfondire alcuni temi, facendogli alcune domande.

Quali sono i problemi più frequenti che incontri nel lavoro con i tuoi clienti?

Un’azienda familiare può essere grande e strutturata o piccola e destrutturata, ma in ogni caso si caratterizza per una con – fusione tra impresa, famiglia e proprietà. Ci sono degli aspetti virtuosi quando sommi competenze, passione e fiducia reciproca tra familiari che lavorano insieme, ma ci sono anche temi che diventano particolarmente faticosi da affrontare se non ha un metodo e delle competenze relazionali. E allora si cade o nel conflitto esasperato o nel contrario, l’assenza di un confronto efficace sulle scelte da fare, per il quieto vivere, senza rendersi conto che così si blocca lo sviluppo dell’impresa. Ovvero si fa fatica a gestire la delega e il passaggio generazionale tra genitori e figli. Vivere contemporaneamente la dinamica della relazione familiare e dell’impresa è una grande sfida: si mescolano insieme il massimo delle emozioni con il massimo degli interessi economici e professionali.

Come intervieni sui tuoi clienti?

“Tipicamente viene fatto un processo di valutazione del contesto, in un momento di formazione-presentazione iniziale, cui segue un momento di analisi e valutazione attraverso colloqui individuali. Successivamente si condividono con l’azienda familiare i percorsi di sviluppo ideati appositamente e che possono toccare aspetti gestionali, al fine di migliorare l’organizzazione e fare chiarezza sui ruoli e sulle responsabilità; aspetti di professionalizzazione dei membri dell’azienda, di miglioramento della governance aziendale ma anche la ricerca delle modalità più efficaci per gestire le relazioni. In questo processo vengono coinvolti anche i professionisti (commercialisti e consulenti vari) cui gli imprenditori spesso si affidano anche per temi come quelli legati alle loro dinamiche tra famiglia e impresa. Questo perchè ho riscontrato che, sebbene i professionisti conoscano molto bene quali possono essere le soluzioni tecniche da suggerire, non sono attenti alle dinamiche del sistema e a far emergere una soluzione che sia maturata e condivisa all’interno del contesto dell’imprenditore. Quello che The Family Business Unit si propone di fare è di offrire una formazione specifica sulle dinamiche familiari ma anche offrire il supporto ai professionisti di fiducia dell’azienda perché la loro diventi una consulenza più completa ed efficace.”

Quali sono i prossimi passi di FBU?

“Stiamo sviluppando il mercato italiano. Abbiamo previsto due edizioni all’anno dedicate alla formazione di coach e consulenti che, se lo desiderano, possono poi collaborare con noi. Nelle prossime settimane, dal 14 al 17 aprile 2014 si terrà la seconda edizione di FBU Practitioner, la prima edizione si è tenuta ad ottobre 2013. Un corso dedicato appunto a coach e consulenti  che vogliono focalizzare e rafforzare le loro competenze sui temi delle aziende familiari e che poi possono decidere di lavorare in rete con FBU.”

Credo che l’approccio di Luca e questo progetto siano di grande qualità. Io ho deciso di partecipare, ci sono ancora alcuni posti disponibili, affrettati ad iscriverti! Le persone, gli argomenti trattati e la location sono in linea con la bellissima energia del progetto!

Per pescare a piene mani le informazioni clicca QUI!

 

 Diventa anche tu “e-motion“, una forma di contagio positivo:

  • condividi questo post su FacebookTwitter, Linkedin con  un click qui sotto!
  • lascia un commento alla fine del post!

 

 

Nancy

Sono Nancy Perin una coach specializzata in tematiche aziendali, quali gestione delle relazioni, comunicazione, conflitti. Esperta di tecniche di rilassamento e body work. Aiuto le Imprese di Famiglia e le Persone a creare armonia nelle relazioni e nel raggiungere i risultati, affinché non vivano più in modo conflittuale, frustrante e inappagato ma possano costruire autentiche relazioni di fiducia, garantendo continuità all'Azienda e per le Persone al proprio progetto di vita. Imprese memorabili: Sono figlia di un ex prete; cresciuta a stretto contatto con ragazzi diversamente abili e borderline. Sopravvissuta alle scarpe da punta per la danza classica. Sono madre di un figlio. Allenata dalla vita ad essere resiliente. Il mio mantra: "La vita come un viaggio che esprime chi scegli di essere. Diventa anche tu "e-motion", una forma di contagio positivo!" In un mondo dove "fa notizia" solo la vulnerabilità, la sfida è ricordare che essa ci appartiene come compagna del coraggio e che esiste un mondo di persone che ogni giorno danno valore positivo all'esistenza, alle relazioni, al loro fare quotidiano nonostante le difficoltà! Questo è il vero scoop!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to Top