Tag: risveglio

Il corpo astrale e il terzo chakra: l’affermazione di sé…

Giu 20, 2010 Nancy 2 3_Ben-Essere Lab , , , , , , ,

Il nostro terzo corpo è quello astrale ed è connesso al terzo chakra, manipura o città dei gioielli. Anche il corpo astrale possiede due dimensioni: il dubbio e il pensiero. Quando vengono trasformati, il dubbio diventa shradda, fiducia, e il pensiero vivek, consapevolezza. Se il dubbio viene represso non raggiungerà mai la fiducia, perchè i dubbi – anche se repressi- resteranno dentro di lui; si diffonderanno come un cancro, divorando la sua vitalità. Le fedi vengono inculcate per paura dello scetticismo. Dovremo comprendere la qualità del dubbio, viverlo e andarci in profondità. Allora, un giorno, arriveremo a un punto in cui incominceremo ad avere dubbi sul dubbio stesso. Quando inizieremo a dubitare del dubbio stesso, inizierà la fiducia. Non possiamo raggiungere la chiarezza della consapevolezza senza attraversare il processo del pensiero. Chi smette di pensare sprofonda nell’ignoranza e nella fede cieca; questa non è chiarezza. Il potere della consapevolezza si raggiunge solo dopo aver attraversato i processi più sottili del pensiero. Cosa si intende per consapevolezza? Nei pensieri è sempre presente il dubbio. Il processo stesso del pensare è sempre indeciso; ecco perchè coloro che pensano molto non arrivano mai a una conclusione. Solo quando escono dalla ruota dei pensieri possono decidere: la decisione arriva da uno stato di chiarezza, situato al di là dei pensieri. I pensieri non hanno alcun rapporto con la decisione. Sia per chi pensa tanto, sia per chi vive una vita non dominata dai pensieri, esiste un pericolo: coloro che non pensano vanno dritti per la loro strada e non hanno dentro di sé un processo di pensiero che scateni il dubbio; dunque, i dogmatici e i fanatici del mondo sono persone attive ed energiche; per loro il dubbio è fuori questione! Un uomo di pensiero, al contrario, non farà che pensare senza prendere una decisione.

LEGGI TUTTO
Scroll to Top