Tag: rilassamento

8 agosto 2017. La luna piena e l’avere cura di…

Ago 5, 2017 Nancy 2 3_Ben-Essere Lab , ,

8 agosto 2017. La luna piena e l’avere cura di… Una serata di luna piena, in cui risintonizzare la propria guida interiore naturale sulla vibrazione dell’avere cura di sè, dell’altro, della terra e dell’umanità intera.

LEGGI TUTTO

Respiro, Suono, Relax…

Gen 23, 2011 Nancy 0 6_Libri, e-book... , , , , ,

Trovo Respiro, Suono, Relax di Moreno Papi molto interessante. Se sei un assiduo lettore del mio blog, sai già quanto sia importante per me il respiro e sai che proprio nel Training Antistress che faccio utilizzo molto sia il respiro che il suono per produrre uno stato di rilassamento.

LEGGI TUTTO

Il Rilassamento Meditativo: un percorso dentro di sé, anche nella tua città!

Lug 1, 2010 Nancy 0 3_Ben-Essere Lab , , , , ,

Il percorso di rilassamento meditativo che propongo può rappresentare una sorta di “terapia” rafforzativa del tuo sistema immunitario. Sai benissimo che lo stress è una delle ragioni per cui ci si ammala, in quanto per i meccanismi che aziona, blocca il fluire della vitalità. Quindi per non ammalarsi o guarire da una malattia, occorre prima di tutto abbassare il livello di stress. La correlazione tra stress e malattia è evidenziata anche dal sorgere della nuova normativa aziendale, per cui dovrà essere monitorato il rischio da stress lavoro- correlato.

LEGGI TUTTO

Il Rilassamento meditativo: l’alleato per il tuo benessere psicofisico

Mag 6, 2010 Nancy 0 3_Ben-Essere Lab , , , , , , ,

Il rilassamento meditativo che propongo, attraverso la mia guida, il focus sul respiro e la musica appropriatamente scelta, ha lo scopo di portarti a riequilibrare il sistema ormonale, abbassando l’adrenalina e il cortisolo, che hai in circolo a causa dello stress, e andando ad agire sul sistema parasimpatico, che ha il compito fondamentale di rilassare il nostro corpo. In questo senso esso può rappresentare una sorta di “terapia” rafforzativa del tuo sistema immunitario.

LEGGI TUTTO

L’importanza del Respiro nel controllo delle emozioni: l’esperienza del parto come esempio

Apr 15, 2010 Nancy 0 3_Ben-Essere Lab , , , , , ,

La vita in questo mondo inizia con il primo vagito alla nascita, un urlo che dice: “Ecco, sono qui! Sono pronto a scoprire il mio viaggio da questo momento!”; esso è legato al primo respiro, al primo battito d’ali fuori dal grembo materno! Io non ricordo la mia nascita, ma ricordo quella di mio figlio e come respirare nel respiro mi abbia aiutata a non provare dolore… Voglio condividere questa mia esperienza con tutte le future mamme, affinché abbiano fiducia nella saggezza del proprio corpo…

LEGGI TUTTO

Rilassamento meditativo, come agisce

Apr 14, 2010 Nancy 3 3_Ben-Essere Lab , , , ,

Durante la nostra giornata noi sperimentiamo diversi stati di coscienza, la cui alternanza viene guidata dal ciclo giorno-notte. Passando da uno stato di veglia ai diversi stadi del sonno. Oltre a questi, esistono stati di coscienza particolare che fanno parte della nostra esperienza, ad esempio quando ci sentiamo creativi, intuitivi, lucidi, rilassati. Tutti gli stati della nostra coscienza sono dovuti all’incessante attività elettrochimica del nostro cervello, che genera onde elettromagnetiche, ovvero le onde cerebrali. L’EEG ci mostra e misura proprio l’attività del nostro cervello. E secondo alcune teorie, tali onde sono prodotte dall’oscillazione ritmica delle polarità elettromagnetiche dei due emisferi del cervello.  E’ ormai oggetto di conoscenza acquisita l’evidente rapporto integrato tra mente e corpo: quando il corpo è rilassato diminuisce la frequenza delle onde cerebrali; e quando diminuisce la frequenza delle onde il corpo si rilassa. Tutto ciò può essere gestito volontariamente dalla mente per mezzo del controllo del respiro, regolando sia la variazione delle onde cerebrali sia lo stato di rilassamento fisico.

LEGGI TUTTO

La magia della parola: Ipnosi e Dolore

Apr 13, 2010 Nancy 0 1_#Be "e-motion": un contagio positivo! , , , ,

Parlando amichevolmente del libro “La grammatica è una canzone dolce” di Erik Orsenna, con la dott.ssa Marika Perli, psicoterapeuta, le ho chiesto se conoscesse questo passo: “ENTRATE SENZA BUSSARE. MA, PER FAVORE, ASPETTATE LA FINE DELLA PAROLA. GRAZIE. E un bisbiglio, suoni che erano più fruscii che parole, come un cinguettio di passero malato o come le preghiere della chiesa. Del resto – l’ho capito in seguito – si trattava proprio di una preghiera. Il signor Enrico aprì. Nessuno… Solo il mormorio ci guidava. Altra porta. Il giardino. Un fazzoletto di terra con tre palme, un tavolo rotondo coperto di pizzo su cui stava un grosso dizionario aperto. E, ben seduta su una sedia a schienale altissimo, come se ne vedono nei castelli, con indosso un vestito bianco da festa, la persona più vecchia che abbia mai conosciuto…rugosa..piena di crepacci…scavata, con veri e propri canyon, gli occhi invisibili sotto inverosimili pieghe e la bocca scomparsa in fondo a un buco. Il tutto sovrastato da una criniera immacolata, la capigliatura di una leonessa delle nevi… Un ventilatore vegliava su quell’antichità. Si sarebbe detto un cane, quel ventilatore…”Erisipela”. L’antichità modulava le sillabe con una dolcezza che non avevo mai sentito da nessuna parte, con una tenerezza timida; sussurrava come un’innamorata. Forse per questo si era scelta un vestito da sposa. Perchè nessuno aveva mai pronunciato il mio nome a quel modo? Come richiedeva il cartello, aspettammo “la fine della parola”. Trascorsero sette minuti nel silenzio assoluto. Si sentiva soltanto in lontananza il canto di qualche uccello e il raspare del mare sulla sabbia…le sue cinque sillabe splendenti volteggiavano in aria, come una farfalla. Sparì di lì a poco sbattendo le ali, per dire grazie, grazie di avermi pronunciata.” E dopo aver salutato questo particolarissimo personaggio così appassionato: la Nominatrice, Enrico spiega alla protagonista ciò che il loro nemico, Necrode, pensa delle parole: “Tutte le parole sono degli strumenti. Né più né meno. Strumenti di comunicazione. Come le automobili. Strumenti tecnici, strumenti utili.” (pagg.51-56).

LEGGI TUTTO
Scroll to Top