3_Ben-Essere Lab

Nancy Perin > Blog Nancy Perin > 3_Ben-Essere Lab > In viaggio…

In viaggio…

Ago 13, 2010 Nancy 1 3_Ben-Essere Lab , , , ,

E’ la sera del 31 luglio, domani parto per raggiungere la mia famiglia in Abruzzo. Decido di passare per la Toscana, anziché fare la solita strada. Una mia amica mi ha parlato di un posto speciale a Montalcino (SI) e decido che voglio andare lì! Carico i bagagli in auto così non perdo tempo al mattino. Sveglia alle 5.00! E’ domenica 1 agosto, si parte! Mi godo il viaggio! L’itinerario che avevo stabilito la sera prima lo cambio mentre sto andando, il mio istinto mi salva dalle code. La Toscana è stupenda, le sue colline esercitano un richiamo particolare su di me. Olivi, viti, girasoli, un tripudio di colori della terra…alle 10.50 sono all’ Abbazia di Sant’Antimo, la Messa sta per iniziare, sono felice all’idea che in un luogo così bello mi accingo, per la prima volta, ad ascoltare il Canto Gregoriano dal vivo! Questa è una delle ragioni che mi ha spinta a venire fin qui, ma non l’unica. La descrizione della storia di questo luogo che la mia amica mi ha fatto, mi ha letteralmente affascinata, soprattutto l’itinerario spirituale che il fedele doveva percorrere, ovvero il percorso del pellegrino. Un tempo costruttori di cattedrali come Chartres o Santiago di Compostela avevano una particolare conoscenza dell’influenza dell’energia, così costruivano tenendo in grande considerazione la relazione tra posizione, ambiente, cosmo e corsi d’acqua. Proprio la particolare posizione dell’Abbazia, in cui l’altare è costruito all’incrocio di tre correnti d’acque sotterranee, cosa che provoca un aumento di energia tellurica, la rende uno spazio unico! Quando sono entrata per ascoltare la Messa, d’istinto sono andata nella navata di destra, dove c’era un banco messo un po’ di traverso, sotto una colonna, in quel momento non sapevo ancora che mi ero posizionata proprio nel posto…migliore! Ho ascoltato i canti dei frati durante la celebrazione, completamente immersa nell’odore d’incenso e nei giochi di luci ed ombre, nella quiete. Alla fine ho aspettato di rimanere quasi sola, per ascoltare i movimenti silenziosi dei frati che riordinavano l’altare, per assaporare l’atmosfera essenziale e spirituale che respiravo…Alle 12.45 sono uscita. Decido di mangiare il mio panino sotto una pianta d’olivo meravigliosa! Resto sotto la sua ombra fino alle 14.45, a farmi compagnia una cicala accompagnata dal canto di un uccellino…che pace! Alle 15.00 sono di nuovo dentro ad ascoltare il Canto Gregoriano dell’ora nona. Alla fine del quale avrebbero tolto le corde e permesso di fare il percorso del pellegrino!  Avevo pianificato, prima della partenza, di camminare lungo tale percorso, all’interno di questa Chiesa speciale, in cui l’energia aumenta gradualmente il suo livello vibratorio. Parto dalla piccola porta di sinistra, giro attorno all’altare, dove hanno misurato 24000 unità Bovis, raggiungo la cripta del Santo, scendo e so che mi trovo sotto l’altare. Risalgo e percorro la navata di destra, a questo punto scopro che ho trascorso tutto il tempo della Messa proprio nel punto dove si tocca il massimo dell’energia: sotto il capitello di Daniele nella fossa dei leoni, con 35000 unità Bovis!

Sono uscita dall’Abbazia e mentre raggiungevo l’auto ridevo fino alle lacrime!

Perchè? Semplice, volevo scoprire dove fosse questo capitello di Simone nella fossa dei leoni, sapendo che era il punto di massima energia! Questa era una scelta razionale. Ah, la mente!!!

In realtà ci ero già arrivata al mattino, senza che la mia mente lo sapesse! Ah, la consapevolezza!!!

Quante volte ti capita di voler raggiungere un luogo e poi scopri di essere già arrivato? Mi sono fatta distrarre dalla mente e non mi sono accorta che ero già a casa…che lezione! Rido ancora!

Diventa anche tu “e-motion“, una forma di contagio positivo:

  • condividi questo post su FacebookTwitter, Linkedin con  un click qui sotto!
  • lascia un commento alla fine del post!

 

Nancy

Sono Nancy Perin una coach specializzata in tematiche aziendali, quali gestione delle relazioni, comunicazione, conflitti. Esperta di tecniche di rilassamento e body work. Aiuto le Imprese di Famiglia e le Persone a creare armonia nelle relazioni e nel raggiungere i risultati, affinché non vivano più in modo conflittuale, frustrante e inappagato ma possano costruire autentiche relazioni di fiducia, garantendo continuità all'Azienda e per le Persone al proprio progetto di vita. Imprese memorabili: Sono figlia di un ex prete; cresciuta a stretto contatto con ragazzi diversamente abili e borderline. Sopravvissuta alle scarpe da punta per la danza classica. Sono madre di un figlio. Allenata dalla vita ad essere resiliente. Il mio mantra: "La vita come un viaggio che esprime chi scegli di essere. Diventa anche tu "e-motion", una forma di contagio positivo!" In un mondo dove "fa notizia" solo la vulnerabilità, la sfida è ricordare che essa ci appartiene come compagna del coraggio e che esiste un mondo di persone che ogni giorno danno valore positivo all'esistenza, alle relazioni, al loro fare quotidiano nonostante le difficoltà! Questo è il vero scoop!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to Top