1_#Be "e-motion": un contagio positivo!

Nancy Perin > Blog Nancy Perin > 1_#Be "e-motion": un contagio positivo! > Il valore dell’esperienza: minatori cileni e…

Il valore dell’esperienza: minatori cileni e…

Ott 16, 2010 Nancy 5 1_#Be "e-motion": un contagio positivo! , ,

Avrai sicuramente seguito la vicenda dei minatori cileni. Ho gioito con tutta me stessa nel vedere le immagini del loro salvataggio! Queste persone, per vivere e sostenere la propria famiglia, hanno scelto un lavoro con dei pericoli che mettono a repentaglio la loro vita.

Psicologi hanno paragonato l’esperienza vissuta da queste persone come ad una nuova nascita.

Un giorno ti svegli e ti rechi a lavoro, come nei precedenti, scendi nelle viscere della terra con i tuoi colleghi e compi il tuo lavoro. Improvvisamente accade qualcosa e ora sei prigioniero, al buio, e cominci a pensare a come potrai uscire di lì. Pensi alle persone che ami e che sono in superficie, angosciate dalla paura di non rivederti più! Cibo e acqua non sono sufficienti in relazione all’incognita del tempo che si trascorrerà lì!

Poi le azioni per il salvataggio si rivelano corrette e dal buio torni alla luce. E’ il trionfo della speranza, della capacità dell’uomo di trovare soluzioni vincenti anche in situazioni estreme. E’ il momento della gioia assoluta del ricongiungimento a chi si ama. E’ la possibilità di una nuova chance.

Sono tutte emozioni che “riconosco” e che ho vissuto l’anno scorso con il terremoto dell’Aquila!

Il buio della notte silenziosa è come il buio del ventre della terra; la frana che imprigiona i minatori è come il suono del boato del terremoto, che decide il confine tra la vita e la morte di chi, in quel momento, sta dormendo. La speranza che accomuna chi ora è sveglio e spera di poter riabbracciare chi ama!

Sì concordo con il paragone degli psicologi, tornare alla luce è stata una rinascita: sono tornati a vivere dopo essere stati nel ventre della terra, che questa volta è stata benigna, come una madre amorevole che dà alla luce i propri figli!

Ciascun minatore porterà nella sua casa, e condividerà con la sua famiglia, le personalissime emozioni che questa esperienza ha tracciato dentro di sè. E mi sento di dire che le rispetto profondamente.

Proprio per questo rifiuto totalmente il paragone che è stato fatto tra questa esperienza e quella che i protagonisti del Grande Fratello vivono.     No! Non ci sto!

Non confondiamo le cose, non perdiamo la capacità di dare il giusto valore alle esperienze!

Chi partecipa al Grande Fratello, lo fa comunque in condizioni “protette”, c’è la possibilità di uscire solo aprendo la porta!

Chi partecipa al Grande Fratello ha delle motivazioni sicuramente diverse da chi si alza ogni mattina per andare nel ventre della terra per la propria famiglia! Non confondiamo il gioco con la realtà!

Non scambiamo il valore dell’esperienza vissuta dai minatori con quella di chi, al massimo, si gioca la fidanzata o il fidanzato, che è fuori dalla Casa, perchè “lo fa” in diretta!

Diventa anche tu “e-motion“, una forma di contagio positivo:

  • condividi questo post su FacebookTwitter, Linkedin con  un click qui sotto!
  • lascia un commento alla fine del post!

Nancy

Sono Nancy Perin una coach specializzata in tematiche aziendali, quali gestione delle relazioni, comunicazione, conflitti. Esperta di tecniche di rilassamento e body work. Aiuto le Imprese di Famiglia e le Persone a creare armonia nelle relazioni e nel raggiungere i risultati, affinché non vivano più in modo conflittuale, frustrante e inappagato ma possano costruire autentiche relazioni di fiducia, garantendo continuità all'Azienda e per le Persone al proprio progetto di vita. Imprese memorabili: Sono figlia di un ex prete; cresciuta a stretto contatto con ragazzi diversamente abili e borderline. Sopravvissuta alle scarpe da punta per la danza classica. Sono madre di un figlio. Allenata dalla vita ad essere resiliente. Il mio mantra: "La vita come un viaggio che esprime chi scegli di essere. Diventa anche tu "e-motion", una forma di contagio positivo!" In un mondo dove "fa notizia" solo la vulnerabilità, la sfida è ricordare che essa ci appartiene come compagna del coraggio e che esiste un mondo di persone che ogni giorno danno valore positivo all'esistenza, alle relazioni, al loro fare quotidiano nonostante le difficoltà! Questo è il vero scoop!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to Top