3_Ben-Essere Lab

Nancy Perin > Blog Nancy Perin > 3_Ben-Essere Lab > Il corpo spirituale ed il quinto chakra: la risonanza dell’essere…

Il corpo spirituale ed il quinto chakra: la risonanza dell’essere…

Giu 24, 2010 Nancy 4 3_Ben-Essere Lab , , , ,

Il quinto livello è il corpo spirituale, corrisponde al quinto chakra, visuddha, localizzato nella gola. In questo corpo la dualità scompare, il maschile ed il femminile qui si dissolvono. Esso è non-duale, ha una sola possibilità. Chi medita, arrivato qui, non ha nulla di opposto da sviluppare; a questo livello deve solo accedere. La forza che sviluppi nel raggiungere il quarto corpo, la sua immensità, ti rende abile a salire ed accedere nel quinto. Chi è entrato nel quinto corpo è completamente libero da ogni inconsapevolezza. Significa che è vigile in ogni istante, anche durante il sonno, in realtà è solo il suo corpo a dormire, qualcosa dentro di lui resta vigile. Se nel sonno si gira, ne è consapevole; se non si gira, è consapevole anche di quello; se si mette addosso un’altra coperta, ne è consapevole; se non lo fa, è consapevole anche di quello. (Osho, La Natura dell’Invisibile, NSC, 2005, pp. 18-19).

Rompere continuamente i propri schemi, le proprie abitudini, questo fa chi medita. Il ricercatore non agisce seguendo l’abitudine ma la consapevolezza. Se agisci in modo abitudinario, meccanico, stai dormendo, sei reattivo. Se agisci con consapevolezza, sei vigile, stai “rispondendo”, sei responsabile.

Chi è “sveglio” sembra che veda, in realtà non lo fa, poichè è interiormente addormentato: sta sognando e tutto accade in stato onirico. Ti arrabbi e dici: “Non so perchè mi sono arrabbiato; non volevo”. Implori: “Perdonami! Non volevo essere scortese, quegli insulti mi sono scappati dalla bocca”. Hai detto oscenità, ma ora neghi di averlo fatto intenzionalmente. Il criminale sostiene sempre: “Non volevo uccidere. E’ accaduto mio malgrado”. Tutto questo dimostra che andiamo in giro come automi. Diciamo ciò che non vogliamo dire, facciamo cose che non abbiamo intenzione di fare.

Dunque il “sonno” è la condizione innata, prima che si entri nel livello spirituale. Prima di entrare nel quinto corpo l’uomo è un sonnambulo. E la qualità del quinto corpo è la consapevolezza pienamente risvegliata. Questo mondo è composto anche di gente addormentata; per questo esistono tanta confusione, tanti conflitti, litigi, caos. E’ opera di uomini inconsapevoli! Chi è inconsapevole non sa chi è. Un uomo inconsapevole cerca di dimostrare agli altri di essere questo o quello. La sua vita è tesa a questo sforzo. Si mette alla prova continuamente, cercando di scoprire chi sia. Nel corpo spirituale troviamo la risposta alla domanda: “Chi sono io?”. A questo livello, il richiamo dell’Io cessa, la pretesa di essere qualcuno di speciale svanisce; ciò che è, è una realtà dimostrata. A questo livello di conoscenza, sei arrivato a conoscere te stesso. Fino a questo punto i rischi concernevano solo il dolore e la sofferenza; quelli che si corrono da qui in poi riguardano la beatitudine. Non annegare nell’estasi; sappi che anche questa è un’esperienza. La felicità e la tristezza erano un’esperienza; altrettanto lo è l’estasi. Restane fuori, sii un testimone. Finchè c’è esperienza, è presente un ostacolo: lo scopo ultimo non è stato raggiunto; nello stato finale, tutte le esperienze cessano. La gioia e la tristezza arrivano a una fine, e così l’estasi. L’estasi è l’espressione estrema dell’uomo. In realtà, le parole non possono andare oltre il quinto livello, ma di esso si può affermare: “Qui vi sono la beatitudine, il perfetto risveglio, la realizzazione del Sé”. Il ricercatore che mira alla ricerca dell’estasi, spinto dal dolore e dall’irrequietezza, si fermerà al quinto livello.  Se invece vuoi cercare la verità, non l’estasi, allora andrai avanti: verso l’oceano da cui è sorta la tua onda.

Al quinto livello il meditatore sperimenterà l’ “esserci”, l’Io è cessato ma la sensazione di separatezza c’è ancora. Dunque, fino al quinto corpo l’obiettivo è liberarsi dal dolore, dall’odio, dalla violenza e dai desideri; dopo il quinto, l’obiettivo è liberarsi dal sé. (Osho, La Natura dell’Invisibile, NSC, 2005, pp.20-25).

“Guarda il carro di Davide, e i cinque chiodi d’oro che ornano la sua natura cubica. Esprimono la quintessenza dell’Essere, la Forza che assorbe e comprende le quattro forze elementari. Ecco il luogo, ecco l’istante in cui la materia è sublimata dallo spirito.” (Memorie di un Esseno-Vol.1, p.123)

Diventa anche tu “e-motion“, una forma di contagio positivo:

  • condividi questo post su FacebookTwitter, Linkedin con  un click qui sotto!
  • lascia un commento alla fine del post!

Nancy

Sono Nancy Perin una coach specializzata in tematiche aziendali, quali gestione delle relazioni, comunicazione, conflitti. Esperta di tecniche di rilassamento e body work. Aiuto le Imprese di Famiglia e le Persone a creare armonia nelle relazioni e nel raggiungere i risultati, affinché non vivano più in modo conflittuale, frustrante e inappagato ma possano costruire autentiche relazioni di fiducia, garantendo continuità all'Azienda e per le Persone al proprio progetto di vita. Imprese memorabili: Sono figlia di un ex prete; cresciuta a stretto contatto con ragazzi diversamente abili e borderline. Sopravvissuta alle scarpe da punta per la danza classica. Sono madre di un figlio. Allenata dalla vita ad essere resiliente. Il mio mantra: "La vita come un viaggio che esprime chi scegli di essere. Diventa anche tu "e-motion", una forma di contagio positivo!" In un mondo dove "fa notizia" solo la vulnerabilità, la sfida è ricordare che essa ci appartiene come compagna del coraggio e che esiste un mondo di persone che ogni giorno danno valore positivo all'esistenza, alle relazioni, al loro fare quotidiano nonostante le difficoltà! Questo è il vero scoop!

Commenti (1)
  1. SIMONE     | Rispondi

    SONO PROFONDAMENTE D’ ACCORDO , E AGGIUNGEREI …..CHE ESSERE VIGILI PORTA AD AVERE UN CONTROLLO ANCHE SULLE REAZIONI DEGLI ALTRI VERSO DI NOI.
    PRIMA NEL AVERE RAGIONE ,AVEVO BISOGNO DI APPROVAZIONE E DEGENERAVO…..
    ORA NON SENTO QUESTO BISOGNO……TUTTO FLUISCE.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to Top