5_Benessere nelle relazioni

Nancy Perin > Blog Nancy Perin > 5_Benessere nelle relazioni > Capita che un istante ti catturi…è un punto d’impatto!

Capita che un istante ti catturi…è un punto d’impatto!

Nov 23, 2012 Nancy 1 5_Benessere nelle relazioni , , , , , , ,

Nella vita ti saranno capitati quelli che io chiamo “punti d’impatto”.

Si tratta di eventi o incontri inaspettati che ti cambiano l’esistenza, perché ti cambiano dentro in quanto ti “sollecitano” ad evolvere. Istanti di cui non sei in grado di controllare le conseguenze, ma rispetto ai quali puoi solo “sentire” che le “particelle” liberate stanno lavorando al tuo piano evolutivo, ciò che puoi fare è rimanere rilassato nella consapevolezza presente del tuo cuore e nel senso che esso sa “riconoscere”. Questi punti d’impatto ti riconnettono a te stesso, alla tua fonte, alla tua capacità di scegliere al di là dei retaggi, delle dinamiche, delle vecchie abitudini e delle “storie” che ti sei raccontato fino ad ora.

Essi possono avere varia natura, come ad esempio incontrare una persona speciale. 

Allora capita che un istante ti catturi…è un punto d’impatto e l’esistenza inizia a trasformare la tua vita.

Hai la possibilità di riallineare la tua testa, il tuo cuore e la tua pancia. Il dono più grande che puoi fare all’altro è essere completamente te stesso, affinché l’altro possa vederti così come sei, consentendo ad entrambi di essere così come si è, ed amarsi per quello che si è, totalmente se stessi e immersi nel grande mistero del dispiegarsi della vita.

Mi piace pensare che le persone che incrociamo, e con cui entriamo in relazione, siano un’occasione per la nostra crescita spirituale.  Allora  accade che ci imbattiamo in chi ci fa soffrire, affinché impariamo qualcosa di noi rispetto alla sofferenza. Dopo arriva qualcuno che ci fa “sentire al sicuro” e ci dà il tempo di curare serenamente le nostre ferite del passato.

Ma quando l’esistenza ritiene che è arrivato il momento, in modo inaspettato apre le tue braccia a qualcosa di eccezionale, che ti fa sentire “risvegliato”, entrando in risonanza con te in modo profondo come un unico fiore dai petali affini.

E allora cosa fare della nostra vita precedente a questo impatto?

Puoi essere grato per il suo contributo alla tua crescita e a ciò che oggi sei.

Puoi riconoscere che stai agendo con amorevolezza e rispetto collocandola in uno spazio diverso, in quanto sei cambiato rispetto a dove eri prima.

Puoi trasformare con l’attenzione del cuore l’esperienza della perdita in una ricerca di un nuovo equilibrio, un’opportunità per ritrovare ciò che sei davvero.

Puoi dare a te stesso il permesso di essere pienamente felice, senza sensi di colpa, perché gran parte del dolore riguarda la fine del “e vissero felici e contenti”, la fine di un certo modo di vivere.

Se userai la tua sofferenza per scendere dentro di te, allora si trasformerà in tenera “compassione”. E dall’altra parte della sofferenza c’è la libertà e un modo più spazioso di essere nel mondo. Dall’altra parte della sofferenza ti attende la farfalla del tuo vero sé, del tuo sé in espansione.

 

 

Diventa anche tu “e-motion“, una forma di contagio positivo:

  • condividi questo post su FacebookTwitter, Linkedin con  un click qui sotto!
  • lascia un commento alla fine del post!

 

 

 

Nancy

Sono Nancy Perin una coach specializzata in tematiche aziendali, quali gestione delle relazioni, comunicazione, conflitti. Esperta di tecniche di rilassamento e body work. Aiuto le Imprese di Famiglia e le Persone a creare armonia nelle relazioni e nel raggiungere i risultati, affinché non vivano più in modo conflittuale, frustrante e inappagato ma possano costruire autentiche relazioni di fiducia, garantendo continuità all'Azienda e per le Persone al proprio progetto di vita. Imprese memorabili: Sono figlia di un ex prete; cresciuta a stretto contatto con ragazzi diversamente abili e borderline. Sopravvissuta alle scarpe da punta per la danza classica. Sono madre di un figlio. Allenata dalla vita ad essere resiliente. Il mio mantra: "La vita come un viaggio che esprime chi scegli di essere. Diventa anche tu "e-motion", una forma di contagio positivo!" In un mondo dove "fa notizia" solo la vulnerabilità, la sfida è ricordare che essa ci appartiene come compagna del coraggio e che esiste un mondo di persone che ogni giorno danno valore positivo all'esistenza, alle relazioni, al loro fare quotidiano nonostante le difficoltà! Questo è il vero scoop!

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to Top