Nancy Perin > Blog Nancy Perin

Reality Transurfing: come scivolare nella realtà

Apr 14, 2010 Nancy 0 6_Libri, e-book... , , ,

Mi è stato regalato per il Natale 2009 da una carissima amica, l’ho portato con me in vacanza e l’ho letto d’un fiato! Era come se le mie precedenti conoscenze andassero ad organizzarsi come i pezzi di un puzzle, che iniziano a comporsi davanti ai tuoi occhi! Concetti come: energia, onda, pendoli, risonanza, non-opposizione, cavalcare l’onda, essere in equilibrio…non stavo leggendo, mi trovavo dentro quella prospettiva! Una lettura a dir poco eccitante!

LEGGI TUTTO

Sesso Amore e Dharma: la consapevolezza nelle relazioni

Apr 14, 2010 Nancy 0 6_Libri, e-book... , , , ,

Questo libro mi è piaciuto perché guarda alla relazione e all’incontro con l’altro come a una occasione di crescita e di affinamento della propria consapevolezza. Rifacendosi agli insegnamenti del Dharma, che esprime il concetto di legge coscmica complementare al Karma, traducibile in italiano come “il modo in cui le cose sono”. Ricordando a noi stessi che l’altro non ha alcun potere su di noi se non quello che noi gli riconosciamo come tale. Sottolineando che innamorarsi è facile, mentre imparare ad esprimere l’amore che sentiamo e a comportarci in modo amorevole è il viaggio di una vita. Invitando ad essere nel momento presente, perchè l’amore ed ogni emozione si sentono ed esprimono nel qui-ed-ora. Indicando nel perdono la via per essere liberi, perchè non perdonare qualcuno significa continuare a restare legati energeticamente. Osservando il momento presente in cui si vive la relazione, senza il programma di voler ottenere qualcosa dall’altro, senza aspettative, ma costruendo la propria conoscenza ed intimità nel qui-ed-ora. Abbandonando il pensiero di controllare l’altro, perchè il controllo è un’illusione per sentirci sicuri, mentre la vita ha una natura misteriosa che nasconde imprevedibilità e l’impossibilità di controllarla. Allontanando la pretesa di cambiare l’altro, perchè le persone cambiano al ritmo più adatto a loro e solo se lo vogliono veramente. Ciò non significa che un rapporto non cambi le persone, dopotutto siamo in relazione per migliorarci a vicenda; ma il modo più amorevole di stare con una persona è consentirle di essere com’è, consentirle di cambiare con il suo tempo. Bellissimo questo passo in cui l’autore dice: “Una persona ci comunica sempre il modo in cui è, anche involontariamente. I segni sono tutti lì. Tutto ciò va benissimo, ognuno ha il diritto di vivere la propria vita come vuole. La domanda è se noi vogliamo vederlo, se accettiamo la cosa e se vogliamo farci coinvolgere lo stesso. A volte l’ambiguità ci stimola: ci piace dimostrare che valiamo di più, oppure ci piacciono l’inseguimento e la seduzione. Ciò è soprattutto vero se ci hanno insegnato che dobbiamo sudare per ricevere amore; che dobbiamo essere belli, intelligenti e perfetti; e così scegliamo sempre le situazioni in cui ripetere questo modello… Ma se cercate l’amore romantico, l’ambiguità è sempre un segnale che dice “no”. L’amore, al contrario, proclama sempre un libero e totale SI’!” (pagg. 123-124)

LEGGI TUTTO

Rilassamento meditativo, come agisce

Apr 14, 2010 Nancy 3 3_Ben-Essere Lab , , , ,

Durante la nostra giornata noi sperimentiamo diversi stati di coscienza, la cui alternanza viene guidata dal ciclo giorno-notte. Passando da uno stato di veglia ai diversi stadi del sonno. Oltre a questi, esistono stati di coscienza particolare che fanno parte della nostra esperienza, ad esempio quando ci sentiamo creativi, intuitivi, lucidi, rilassati. Tutti gli stati della nostra coscienza sono dovuti all’incessante attività elettrochimica del nostro cervello, che genera onde elettromagnetiche, ovvero le onde cerebrali. L’EEG ci mostra e misura proprio l’attività del nostro cervello. E secondo alcune teorie, tali onde sono prodotte dall’oscillazione ritmica delle polarità elettromagnetiche dei due emisferi del cervello.  E’ ormai oggetto di conoscenza acquisita l’evidente rapporto integrato tra mente e corpo: quando il corpo è rilassato diminuisce la frequenza delle onde cerebrali; e quando diminuisce la frequenza delle onde il corpo si rilassa. Tutto ciò può essere gestito volontariamente dalla mente per mezzo del controllo del respiro, regolando sia la variazione delle onde cerebrali sia lo stato di rilassamento fisico.

LEGGI TUTTO

La magia della parola: Ipnosi e Dolore

Apr 13, 2010 Nancy 0 1_#Be "e-motion": un contagio positivo! , , , ,

Parlando amichevolmente del libro “La grammatica è una canzone dolce” di Erik Orsenna, con la dott.ssa Marika Perli, psicoterapeuta, le ho chiesto se conoscesse questo passo: “ENTRATE SENZA BUSSARE. MA, PER FAVORE, ASPETTATE LA FINE DELLA PAROLA. GRAZIE. E un bisbiglio, suoni che erano più fruscii che parole, come un cinguettio di passero malato o come le preghiere della chiesa. Del resto – l’ho capito in seguito – si trattava proprio di una preghiera. Il signor Enrico aprì. Nessuno… Solo il mormorio ci guidava. Altra porta. Il giardino. Un fazzoletto di terra con tre palme, un tavolo rotondo coperto di pizzo su cui stava un grosso dizionario aperto. E, ben seduta su una sedia a schienale altissimo, come se ne vedono nei castelli, con indosso un vestito bianco da festa, la persona più vecchia che abbia mai conosciuto…rugosa..piena di crepacci…scavata, con veri e propri canyon, gli occhi invisibili sotto inverosimili pieghe e la bocca scomparsa in fondo a un buco. Il tutto sovrastato da una criniera immacolata, la capigliatura di una leonessa delle nevi… Un ventilatore vegliava su quell’antichità. Si sarebbe detto un cane, quel ventilatore…”Erisipela”. L’antichità modulava le sillabe con una dolcezza che non avevo mai sentito da nessuna parte, con una tenerezza timida; sussurrava come un’innamorata. Forse per questo si era scelta un vestito da sposa. Perchè nessuno aveva mai pronunciato il mio nome a quel modo? Come richiedeva il cartello, aspettammo “la fine della parola”. Trascorsero sette minuti nel silenzio assoluto. Si sentiva soltanto in lontananza il canto di qualche uccello e il raspare del mare sulla sabbia…le sue cinque sillabe splendenti volteggiavano in aria, come una farfalla. Sparì di lì a poco sbattendo le ali, per dire grazie, grazie di avermi pronunciata.” E dopo aver salutato questo particolarissimo personaggio così appassionato: la Nominatrice, Enrico spiega alla protagonista ciò che il loro nemico, Necrode, pensa delle parole: “Tutte le parole sono degli strumenti. Né più né meno. Strumenti di comunicazione. Come le automobili. Strumenti tecnici, strumenti utili.” (pagg.51-56).

LEGGI TUTTO

Pragmatica della comunicazione umana – P. Watzlawick

Apr 11, 2010 Nancy 53 6_Libri, e-book... , , ,

Un tentativo di formalizzare una semantica della comunicazione umana è stato fatto da Paul Watzlawick in Pragmatica della comunicazione umana.

LEGGI TUTTO

La struttura della magia – di R. Bandler e J. Grinder

Apr 11, 2010 Nancy 0 6_Libri, e-book... , , ,

Bandler e Grinder hanno realizzato con questo testo qualcosa di estremamente importante per le discipline che studiano l’interazione umana. Osservando il comportamento dei più grandi psicoterapeuti, tra cui Virginia Satir, hanno creato la base teorica appropriata per definire il processo che sta alla base del cambiamento del comportamento.

LEGGI TUTTO

La biologia delle credenze: provocazione o intuizione?

Apr 11, 2010 Nancy 1 6_Libri, e-book... , , , ,

Una persona di mia conoscenza, che è medico, durante una conversazione mi ha dato uno spunto dicendomi: “La proteina è energia e il segreto della vita è nel meccanismo sodio-potassio”. La cosa che lo crucciava era che non era ancora riuscito a capire la start-up. Beh, non una domanda da poco, ma una delle fondamentali: da dove ha origine l’esistenza?

LEGGI TUTTO

La Terapia del sorriso

Apr 9, 2010 Nancy 0 1_#Be "e-motion": un contagio positivo! , , ,

Hai visto il film “Patch Adams” (1998) con Robin Williams, ispirato a colui che ha creato la Terapia del sorriso?

LEGGI TUTTO

“Le scarpe della principessa” dal Corso Voci di donne, Luglio 2006

Mar 31, 2010 Nancy 1 6_Libri, e-book... , , ,

Dal corso Voci di Donne, cui ho partecipato con altre colleghe, e organizzato dalla splendida donna e psicoterapeuta Consuelo Casula, è nato il libro “Le scarpe della principessa”. Un viaggio per stimolare le ladies di ogni età a divenire pienamente se stesse. Qui tra le professioniste ospiti ho avuto la fortuna di incontrare anche Betty Alice Erickson, sì proprio la figlia del grande Milton Erickson!

LEGGI TUTTO
Pagina 10 di 10« Prima...678910
Scroll to Top